Introduzione

La Cefalea Tensiva rappresenta il secondo sottogruppo della grande famiglia delle Cefalee Primarie. E’ la forma di cefalea più diffusa al mondo – interessa infatti quasi metà della popolazione mondiale ed è sperimentata almeno una volta nella vita praticamente da tutti.

 

Cosa può fare la fisioterapia per questo tipo di mal di testa

Scoprilo leggendo l’articolo correlato contiene informazioni interessanti…CLICCA QUI

I Criteri diagnostici internazionali della cefalea tensiva sono:

1. Cefalea Tensiva Episodica Frequente

A. Almeno 10 episodi di Mal di Testa, che si verificano tra 1 – 14 giorni al mese per una media temporale > 3 mesi (>_12 e <180 giorni all’anno) che soddisfino i criteri B-D:

B. Durata degli attacchi da 30 minuti a 7 giorni

C. Almeno 2 delle seguenti 4 caratteristiche:

  1. locazione bilaterale
  2. qualità costrittivo – gravativa (non pulsante)
  3. leggera o moderata intensità
  4. gli attacchi non sono aggravati dalle attività fisiche di routine tipo il camminare o salire le scale

D. Entrambi i seguenti:

  1. no nausea o vomito
  2. non più di una tra fotofobia o fonofobia
  3. Nessun altra migliore diagnosi secondo ICHD-3

1.1 Cefalea Tensiva Frequente associata a dolorabilità (tenderness) pericraniale

A. Gli episodi devono soddisfare i criteri per 2.2 Cefalea Tensiva Episodica Frequente per una media temporale > 3 mesi (12 e <180 giorni all’anno) che soddisfino i criteri B-D:

B. Aumento della dolorabilità pericraniale all palpazione manuale

1.2 Cefalea Tensiva Frequente non associata a dolorabilità (tenderness) pericraniale

A. Gli episodi devono soddisfare i criteri per 2.2 Cefalea Tensiva Episodica Frequente per una media temporale > 3 mesi (12 e <180 giorni all’anno) che soddisfino i criteri B-D:

B. Nessun aumento della dolorabilità pericraniale all palpazione manuale

2. Cefalea Tensiva Cronica

A. Il mal di testa occorre >=15 giorni al mese per una media temporale > 3 mesi (>=180 giorni all’anno), soddisfacendo i criteri B-D:

B. Durata da ore a giorni o senza interruzione (unremitting)

C. Almeno 2 delle seguenti 4 caratteristiche:

  1. locazione bilaterale
  2. qualità costrittivo – gravativa (non pulsante)
  3. leggera o moderata intensità intensità
  4. gli attacchi non sono aggravati dalle attività fisiche di routine tipo il camminare o salire le scale

D. Entrambi i seguenti:

  1. no più di una tra fotofobia, fonofobia e leggera nausea
  2. no nausea moderata o severa, né vomito moderato o severo
  3. Nessun altra migliore diagnosi secondo ICHD-3

2.1 Cefalea Tensiva Cronica associata a dolorabilità pericraniale

A. Il mal di testa deve soddisfare i criteri 2.3 per Cefalea Tensiva Cronica

B. Aumento della dolorabilità pericraniale alla palpazione manuale

2.2 Cefalea Tensiva Cronica non associata a dolorabilità pericraniale

A. Il mal di testa deve soddisfare i criteri 2.3 per Cefalea Tensiva Cronica

B. Nessun aumento della dolorabilità pericraniale alla palpazione manuale.

 

Testa il tuo mal di testa

CLINICA DEL MAL DI TESTA

È IL PRIMO NETWORK MULTIDISCIPLINARE ITALIANO DI PROFESSIONISTI ESPERTI NELLA VALUTAZIONE, CURA E GESTIONE DELLA PERSONA CON MAL DI TESTA O CEFALEA

TROVA IL PROFESSIONISTA o IL CENTRO PIÙ VICINO A TE